spazio libero

 

Come fare del buon pane? Ricetta contadina Toscana derivata dagli anni 50 circa.                                                                              -HOME-

 

Ingredienti:

Farina tipo 0 oppure 00 (con il tipo 00 il pane risulterà più soffice)

Acqua

Lievito di birra

 

Preparazione lievito

Prendere un recipiente e miscelare 1/2 Kg di farina + un bicchiere di acqua appena tiepida + 50g di lievito di birra,

mescolare e maneggiare fino a che l'impasto non appiccicherà più alle mani, se è troppo morbido aggiungere  farina,

modellare l'impasto ottenuto a forma di palla e porla in un contenitore avendo cura di coprirlo con doppio tovagliolo,

lasciare lievitare in ambiente chiuso lontano dal freddo fino a che il volume non sarà aumentato di molto, per circa 3/4 ore 

( il tempo dipende dalla temperatura ambiente). 

Non lasciare sgonfiare l'impasto lievitato, altrimenti sarà da buttare.

 

Preparazione per impastare

Quando il lievito è ben gonfio, se non avete la madia, prendere un contenitore molto largo adatto a contenere il doppio dei Kg di farina che volete impastare

(50g di lievito = circa 8 kg di farina), disporre la farina ad anello ai margini del contenitore lasciando vuoto il centro.

 

Preparazione lievito liquido

Disfare altri 50g di lievito di birra in mezzo bicchiere di acqua appena tiepida.

 

Lavorazione

Collocare la palla lievitata in mezzo alla farina e versare sopra di essa il lievito liquido,

disfare la palla aggiungendo acqua tiepida fino a che non si ottiene un impasto morbido,

a questo punto iniziare a immettere la farina circostante,

miscelare con molto vigore aggiungendo ogni tanto acqua tiepida in maniera che l'impasto rimanga sempre morbido fino a quando tutta la farina sarà miscelata.

Durante questa lavorazione, l'impasto deve ossigenarsi, una lavorazione corretta emetterà delle soffiature producendo bolle d'aria. 

A questo punto maneggiare e rigirare energicamente tutto l'impasto aggiungendo ogni tanto un pugno di farina,

otterremo così un impasto di media morbidezza che non appiccicherà più alle mani.

 

Preparazione all'infornata

Tagliare l'impasto in quanti pezzi vogliamo (max 2 Kg a pezzo) dandogli la forma preferita e adagiarli in una doppia tovaglia bianca,

(è preferibile tagliare in parti e forme simili)

Praticare un piccolo taglio sulla sommità di ogni pezzo per verificare quando l'impasto sarà da infornare.

Ogni pezzo di impasto dovrà circuirsi disponendo la tovaglia in tanti nidi quanti sono i pezzi affinchè l'impasto non perda la forma iniziale e si mantenga tiepido,

coprire il tutto con altra doppia tovaglia bianca.

Ogni tanto controllare velocemente se l'impasto lievita aumentando di volume (quando l'impasto lievita, ammorbidisce).

Quando premendolo con un dito ritornerà gonfio e quando il taglio sarà ben largo, infornare in un forno a legna i pezzi avendo cura di non deformarli.

Se usate una pala, cospargetela bene di farina.

 

Cottura

La temperatura del forno è verificabile usando un pezzo di carta gialla, quella che si adopera per incartare il pane.

Immettere nel forno il pezzo di carta gialla, la carta dovrà scurire ma non dovrà prendere fuoco,

se brucia, lasciare diminuire la temperatura, se non scurisce, bruciare ancora legna.

Lasciare cuocere i pezzi per circa un ora, quindi girarli sottosopra, lasciare cuocere ancora per 30 minuti,

verificare il colore del pane e sfornarlo.

 

Non è consigliabile mangiare il pane appena sfornato, ma salvo diete, chi può resistere a una simile bontà?

 

Lasciare raffreddare i pani separatamente e conservarli in luogo fresco e buio,

sarà mangiabile per 10/15 giorni.

 

Come ottenere lievito dall'impasto precedente

Tagliare 1/2 Kg d'impasto da infornare e conservarlo racchiuso in mezzo a della farina in luogo chiuso.

Quando lo userete sarà durissimo e andrà sciolto in acqua calda aggiungendo 50g di lievito di birra.

 

Buon lavoro da nonna Elis.        -Home-